sabato 4 aprile 2015

Beauchamp

Perfettamente inserito nella società parigina, Beauchamp è redattore e amministratore del giornale L'impartial. Fa la sua comparsa sulla scena in qualità di amico di Albert de Morcerf. Le sue abilità retoriche e la tagliente penna di scrittore sono le principali qualità che gli permettono la frequentazione dell'alta società.
Autoritratto, di Edgar Degas
Immancabile nelle scene ambientate a Parigi, il giornalista assume un ruolo fondamentale nella parte finale del romanzo, quando decide di approfondire quanto successo a Giannina.
Conduce approfondite ricerche e dà all'amico Albert conferma dei misfatti del padre quando, anni prima, si è venduto al nemico: assicura infatti al ragazzo che avrebbe mantenuto il segreto. Nonostante tutto, suo è l'articolo che incrimina Mondego per gli errori commessi in Grecia. ed è anche uno dei testimoni che accompagna Albert al duello contro Montecristo. Dal suicidio di Fernand in avanti egli mostra quasi un lato cinico, anche quando assiste da spettatore al processo per l'affaire Benedetto, sempre pronto a cogliere qualche stralcio di giornale o a dare informazioni ai membri del suo circolo riguardo ai fatti più recenti.